Google+ Followers

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Privacy Policy

Ti piace il mio blog? VOTAMI

web

mercoledì 4 giugno 2014

CERTIFICAZIONI BIO

Qualche chiarificazione sulle certificazioni bio!

La produzione vegetale biologica deve:

Rispettare le norme sul trattamento del suolo, rispettandone i cicli e la fertilità naturali;
Prevenire i danni con la possibilità di ricorrere a pro
dotti fitosanitari autorizzati dalla Commissione;
Utilizzare sementi di origine biologica;
Utilizzare prodotti per la pulizia approvati dalla Commissione.
I vegetali selvatici raccolti in determinate zone anche sono prodotti biologici, ammesso che rispondano ad una serie di requisiti in materia di zona di raccolta e provenienza.

Le diciture “Eco” e “Bio” possono essere utilizzate per caratterizzare un prodotto biologico, i suoi ingredienti o le sue materie prime.

L’etichettatura deve essere ben visibile sull’imballaggio e contenere un riferimento all’organismo di controllo che certifica il prodotto. A partire dal 1° luglio 2010, l’utilizzo del logo dell’Unione europea 10000000000001900000010C8B6EFA71[1] sui prodotti alimentari provenienti da agricoltura biologica sarà obbligatorio, nonché l’indicazione del luogo di provenienza delle materie prime che compongono il prodotto.

Il rispetto delle disposizioni del regolamento è garantito da un regime di controllo basato sul [highlight]regolamento (CE) n. 882/2004[/highlight] e sulle misure precauzionali e di controllo stabilite dalla Commissione. Il regime di controllo consente di garantire la tracciabilità degli alimenti in conformità di quanto disposto dal [highlight]regolamento (CE) n.
178/2002[/highlight].

I controlli sono gestiti dalle autorità designate dagli Stati membri che, nel rispetto di determinate condizioni, possono delegare compiti di controllo ad organismi accreditati, ferma restando la loro competenza esclusiva in materia di supervisione dei controlli e di delega. Gli Stati membri comunicano periodicamente alla Commissione l’elenco delle autorità e degli organismi di controllo ([highlight]elenco degli organismi o delle autorità responsabili del controllo pubblicato nel 2007 [/highlight]).

Prima che un prodotto biologico sia immesso sul mercato, tali autorità devono inoltre controllare le attività di tutti gli operatori coinvolti nella sua commercializzazione. Al termine del controllo, all’operatore è rilasciato un documento giustificativo che certifica il rispetto delle disposizioni del regolamento. Nel caso in cui vengano constatate irregolarità, l’autorità di controllo si accerta che l’etichettatura dei prodotti considerati non contenga alcun riferimento al metodo di produzione biologico.


 FotoFoto

 



Nessun commento:

Posta un commento