Google+ Followers

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Privacy Policy

il mio blog è online da

Ti piace il mio blog? VOTAMI

web

lunedì 1 maggio 2017

SAI COSA TI SPALMI? La mia conversione all'ecobio


Da tre  anni  ho deciso di usare solo  prodotti eco bio e naturali per la cura del  corpo e per il makeup tutto questo dopo aver scoperto che la maggior parte dei prodotti   che usavo precendentemente  e che sono comunemente  venduti in tutti i negozi sia profumerie  sia grandi catene o supermercati contenevano sostanze a base di petrolio, paraffina liquida,parabeni ,conservanti fortemente inquinanti e potenzialmente  cancerogeni.




Dal momento in cui ho preso consapevolezza di questo ho deciso di usare sulla mia pelle solo prodotti biologici e naturali.








 Ho deciso di dire di no a


petrolati, parabeni e siliconi:

Utilizzati al posto degli emollienti vegetali nelle creme, i siliconi hanno il difetto di non penetrare e non essere assorbiti in alcun modo dalla pelle, e di non nutrire affatto. E di questo si accorge chi si applica creme siliconiche convinto di fare bene alla pelle, che invece si disidrata sempre più. Spesso vengono utilizzati per mascherare formulazioni scadenti, povere di principi attivi: danno appagamento immediato con la sensazione di pelle setosa, ma il cosmetico altro non fa.
Utilizzati sui capelli danno buoni risultati estetici alle prime applicazioni, poi la chioma, appesantita da siliconi che si depositano e non riescono ad essere lavati via, diventa floscia e senza corpo.
Sembra che i siliconi più leggeri (quelli ciclici) secchino particolarmente la pelle dove vengono applicati e siano particolarmente controindicati in caso di pelli che necessitano di idratazione, ma per ora non ci sono studi in merito, solo evidenze cliniche di dermatologi attenti e testimonianze raccolte presso le utilizzatrici di cosmetici di questo tipo. È ventilabile l’ipotesi di una vera a propria sensibilizzazione ai siliconi.
Infine, con un occhio all’eco-compatibilità, i siliconi non sono assolutamente biodegradabili, finiscono negli scarichi fognari tal quali e poi si accumulano nell’ambiente.
In sintesi, fino a una concentrazione del 2% circa sono tollerabili e la loro presenza migliora le perfomances delle formulazioni cosmetiche, in percentuali troppo elevate (posti alti dell’INCI), non sono invece dermococompatibili e producono una situazione di ingannevole soddisfazione cosmetica. 
La presenza di parabeni nei prodotti cosmetici ne aumenta il rischio di dermatiti da contatto negli individui sensibili a tali sostanze. Centinaia di studi hanno indagato sulla loro capacità di interferire con il sistema endocrino ottenendo diverse risposte, e comunque confermando che essi, e i loro principali metaboliti come l’acido p-idrossibenzoico stesso, possiedono attività interferente con il sistema ormonale. Uno studio, tra i tanti, ha evidenziato la capacità dei parabeni di mimare debolmente il comportamento degli estrogeni, ormoni femminili, aventi un ruolo importante nella patogenesi del tumore al seno.
 E' comunque diffuso il dubbio che i parabeni possano risultare pericolosi per la salute umana.
Il petrolatum e la paraffina liquida sono da anni impiegati in alcuni prodotti cosmetici e in alcune creme idrofobe. Alcuni petrolati formano un film occlusivo sulla pelle, interferendo con la traspirazione cutanea. Gli ingredienti cosmetici derivati dalla raffinazione dal petrolio sono spesso inquinanti ambientali in quanto non biodegradabili, e alcuni di essi, a causa di possibili impurità presenti al loro interno, sono stati classificati dalla comunità europea come cancerogeni di classe 2.






prodotti a base di paraffina liquida = PETROLIO




 Grazie anche all’aiuto di alcuni siti
 riusciamo a decifrare gli inci dei prodotti e ad evitare quelli peggiori e a decifrare l'Inci

inci


 

http://in-gredients.it/
http://www.promiseland.it/
http://lola.mondoweb.net

 

 


Ho imparato a non guardare al packaging o alla marca famosa spesso pubblicizzata, in tv e ho scoperto
marchi più famosi contengono le sostanze  peggiori  a livello di INCI (se vuoi sapere cosa significa questa sigla leggi l'articolo fino in fondo.)  
Le belle confezioni di case cosmetiche prestigiose spesso contengono paraffina olio minerale,(derivati dal petrolio) e siliconi



















mentre quelle più semplici

possono avere all'interno ottimi prodotti , con ingredienti naturali, senza siliconi parabeni paraffina ecc..








LATTE DETERGENTE BIO

Queste creme  che  vedete nella foto sopra sono tutte naturali e buonissime nonostante le confezioni un pò anonime, a noi deve interessare il contenuto e non la pubblicità o la bella confezione che paghiamo di più a discapito della qualità del prodotto, le ditte di prodotti bio adottano questa filosofia in una crema meno componenti ci sono e meglio è quando vedete inci lunghissimi diffidate sempre...
E poi dobbiamo sfatare il mito che le Creme Bio  sono costose non è affatto vero  lo stesso discorso vale per i cosmetici, 

 



 Oggi faccio i miei acquisti in maniera molto più oculata ,leggo sempre  la lista degli ingredienti e non  mi fido di quello che scrivono sulle confezioni perchè a quanto  pare  la parola Bio va di moda quindi la troviamo scritto quasi  dappertutto salvo poi leggere l'inci e vedere che dentro c'è una goccia di olio bio all'ultimo posto nell'inci e magari al primo troviamo la paraffina liquida .











INCI    BIODIZIONARIO 

Da qui possiamo consultare il BIODIZIONARIO  per conoscere L'INCI   BIODIZIONARIOdei prodotti ma vi starete chiedendo cosa significa INCI ?



L'INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è una denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti del prodotto cosmetico. Viene usata in tutti gli stati membri dell’UE, così come in molti altri paesi nel mondo, tra cui ad esempio USA, Russia, Brasile, Canada e Sudafrica.
Dal 1997 è obbligatorio che ogni cosmetico immesso sul mercato riporti sulla confezione l'elenco degli ingredienti in esso contenuti usando la denominazione INCI, scritti in ordine decrescente di concentrazione al momento della loro incorporazione.
Al primo posto si indica l'ingrediente contenuto in percentuale più alta, a seguire gli altri, fino a quello contenuto in percentuale più bassa. Al di sotto dell'1% gli ingredienti possono essere indicati in ordine sparso.


Articolo tratto dal sito http://www.eco-officine.com/riconoscere-ingredienti-nocivi-inci

In primo luogo è importante sapere che gli ingredienti sono elencati in ordine decrescente di percentuale presente nel cosmetico in questione; seconda importante informazione è che in lingua latina vengono riportate le sostanze vegetali non trattate chimicamente, mentre in inglese tutte le altre.

L'attuale normativa però consente l'utilizzo di sostanze classificate come pericolose, per queste sostanze stabilisce solamente un quantitativo massimo consentito, non considerando però che noi possiamo entrare in contatto con queste sostanze più di una volta al giorno utilizzando anche prodotti diversi. In questo modo gli eventuali effetti nocivi si possono amplificare e possono assumere intensità caratteristiche differenti da soggetto a soggetto.


    Tensioattivi etossilati
    Siliconi
    Polimeri sintetici
    Ingredienti ricavati da animali
    Conservanti e Antiossidanti
    Coloranti
    Battericidi
    Profumi sintetici
    MEA, DEA, TEA


Detto questo sta a noi scegliere i prodotti da utilizzare e per farlo è importante sapere quali sono le sostanze pericolose che possono creare problemi al nostro organismo. La lista completa degli ingredienti vietati dagli organi che si occupano di certificare un prodotto come biologico comprende migliaia di voci. Noi per semplificare questa lunga serie di nomi, talvolta di difficile comprensione, vi forniamo una lista semplificata raggruppando per macro-insiemi queste sostanze nocive. È pur vero che se il prodotto che ci accingiamo a comprare è garantito da uno degli organi che si occupano di certificazione BIO (ICEA, AIAB, ECO CERT, ECO GARANTIE, LAV ect..) , il nostro compito è più semplice, perché il lavoro di verifica è stato già compiuto da loro.

Le classi a cui appartengono la maggior parte degli ingredienti sono:

    Derivati del petrolio
I derivati del petrolio utilizzati in cosmetica sono per lo più dei grassi minerali derivati dal petrolio, ad esempio Vaseline, Paraffinum liquidum, Mineral oil e Petrolatum. In questa classe possiamo includere anche i PEG e PPG Polyethylene glycol e Propylene glygol. I derivati del petrolio nonostante gli appurati rischi che comportano sono ampiamente usati nella cosmetica tradizionali. Vengono usati come emulsionanti o solubilizzanti. Aumentano anche la permeabilità della epidermide così che eventuali sostanze nocive contenute nel cosmetico vengono assorbite più facilmente dal nostro organismo. Inoltre questi derivati vengono ottenuti attraverso l' etossilazione il che comporta notevoli rischi tra i quali la possibilità che durante questo processo si sviluppino sostanze cancerogene. Possono inolte causare depigmentazione epidermica e limitando la traspirazione della pelle sono altamente comedonici. In alternativa nella cosmesi Bio viene utilizzata la Lanolina.

I tensioattivi etossilati sono anch'essi molto usati e possiamo riconoscerli grazie al suffisso “-eth” ed esempio Sodium pareth sulfate, Sodium laureth sulfate, o anche Coceth e Mireth. I tensioattivi svolgono azione lavante e aumentano la “bagnabilità” delle superfici. Queste sostanze subiscono il processo di etossilazione che ha un alto impatto ambientale, in questo processo viene utilizzato l' Ossido di Etilene, altamente tossico. Durante il processo di etossilazione possono formarsi particelle di Diossano, classificato dalla Commissione Europea come cancerogeno. L'alternativa esiste sono i tensioattivi di origine vegetale non etossilati, li possiamo riconoscere grazie al suffisso “-yl” ad esempio Sodium Cocoyl Sulfate o “-ato” ad esempio Cocoato di Potassio.

I Siliconi sono sostanze sintetizzate chimicamente. Nella maggior parte dei casi li possiamo riconoscere per il suffisso “-one” o “-xane”. Per le loro particolari caratteristiche chimico-fisiche sono molto usati nella cosmetica tradizionale come additivi. Formano sulla pelle o sui capelli un film invisibile che da una momentanea e illusoria sensazione di morbidezza. Vengono molto usati anche nella preparazione delle creme solari per renderle idrorepellenti, con notevoli conseguenze sull'ambiente, disciolte nelle acque marine o fluviali sono difficilmente biodegradabili. Il Dimethicone, che si trova in moltissimi prodotti, è un agente cancerogeno.

I polimeri sintetici sono anch' essi di derivazione petrolifera e servono solamente a dare al prodotto la consistenza desiderata. Li possiamo riconoscere dai prefissi “acryl” e “polymer” per esempio polyacryllamide o carbomer.

Gli ingredienti ricavati da animali morti spesso utilizzati nella cosmesi tradizionale sono invece assolutamente banditi in quella Bio. Si possono nascondere in molti ingredienti ad esempio il Sodium tollowate (ricavato da grasso animale), oppure Collagen, Elastin, Keratin, Squalene (ricavato dal fegato degli squali),� Ostrea (ostrica), il colorante C.I. 75470 (ricavato dalla cocciniglia). Sono banditi anche il midollo e la placenta animali.

I conservanti sono attualmente consentiti secondo la legge vigente, per questi è stabilito solamente un quantitativo massimo che non puo' essere superato. È sempre meglio stare alla larga da questi componenti che sono possono causare dermatiti da contatto, sono potenzialmente tossici e cancerogeni. Il gruppo di coloranti più pericoloso sono i cessori di formaldeide ed esempio Imidozilidynil, Glycinate, Benzylhemiformal, DMDM Hydantoin. Questi componenti sono molto pericolosi perchè nel tempo rilasciano formaldeide classificata dalla Commissione Europea come cancerogeno. Un altro gruppo di conservanti da ricordare per pericolosità sono i composti organici alogeni che portano il suffisso “-isotiazolinone”, hanno un limite di tollerabilità molto basso e posso scatenare allergie anche gravi. Altri conservanti spesso utilizzati sono i parabeni che possiamo riconoscere grazie al suffisso “-paraben”. Tra questi citiamo il methylparaben e il propyparaben il primo provoca reazioni allergiche mentre il secondo è un sospetto cancerogeno.

Tra gli antiossidanti è spesso usato il Butilidrossianisolo conosciuto con la sigla di BHA, questa sostanta metabolizzata dal nostro organismo è stata riconosciuta dalla Commissione Europea come cancerogeno e può agire negativamente sul sistema endocrino, per questo motivo la FDA (Foodantiossidanti è spesso usato il Butilidrossianisolo conosciuto con la sigla di BHA, questa sostanta metabolizzata dal nostro organismo è stata riconosciuta dalla Commissione Europea come cancerogeno e può agire negativamente sul sistema endocrino, per questo motivo la FDA (Food and Drug Administration – agenzia governativa degli Stati Uniti) stabilisce un limite massimo consentito nell'utilizzo di questa sostanza. Altro antiossidante spesso utilizzato è il BHT anche questo può causare allergie, ma attenzione perchè il suo utilizzo non è regolamentato dalla Commissione Europea.


I battericidi sono appunto sostanze che limitano la proliferazione dei batteri, ma possono creare problemi: possono facilitare la formazione di colonie di batteri restistenti che possono provocare patologie e possono accumularsi nelle zone adiposericidi sono appunto sostanze che limitano la proliferazione dei batteri, ma possono creare problemi: possono facilitare la formazione di colonie di batteri restistenti che possono provocare patologie e possono accumularsi nelle zone adipose del nostro corpo, per questo motivo possono contaminare il latte materno. Citiamo la Clorexidina e il Triclosan spesso usati nella preparazione di dentifrici, colluttori, deodoranti e detergenti.

I profumi sintetici sono indicati in etichetta genericamente col nome di Parfum, bisogna stare attenti perchè non vige l'obbligo di indicare se si tratta di profumi di origine chimica o meno. La maggior parte di questi purtroppo lo sono, e possono causare allergie o sensibilizzazioni. Scegliendo un cosmetico Bio siamo sicuri si tratti di miscele naturali estratte da piante o fiori.

In fine con le sigle MEA, DEA e TEA parliamo di Mono-, Di- e Tri-etanolamina ad esempio Cocoamide MAE, Lauramide TEA, queste sostanze regolatrici del PH sono state riconosciute come altamente irritanti e possibili cancerogeni. Possono infatti reagire con altri composti e generare nitrosammine, che sono sostanze dichiarate cancerogene.

 In conclusione.....
Ho abolito tutti prodotti che usavo da una vita a cominciare dal burro cacao di una nota marca  che mi rendeva le labbra sempre più secche salvo scoprire poi che era fatto di paraffina liquida e petrolatum derivato dal petrolio le  mie labbra si disidratavano sempre di più ed ero costretta  a mettere il burro cacao di continuo,  finchè non ho visto un video su youtube che parlava di dipendenza da burrocacao non volevo crederci ma mi sono resa conto che era proprio vero essendo fatto di paraffina liquida creava uno strato sulle mie labbra che non si idratavano ma tendevano a seccare sempre di più costringendomi a usarlo in continuazione tanto da averne sempre uno in borsa o sul comodino ho sviluppato una vera e propria dipendenza....


Ora per le mie labbra uso solo burro cacao fatto con oli preziosi e burro di karite e le mie labbra sono rinate e lo stesso dicasi per la pelle del corpo, soprattutto le gambe che erano perennemente disidratate e secche in quanto venivano ricoperte dai siliconi contenuti nelle creme che usavo i siliconi  formano una barriera  per cui la pelle sotto non viene nutrita ma tende a seccarsi sempre di più....da quando uso le creme bio la mia pelle è vellutata come non era mai successo prima
Seguitemi in questo blog e vi farò conoscere i prodotti ecobio
































































 












































giovedì 20 aprile 2017

Mondobaby La fascia portabebè

Da alcuni anni, anche in Italia si è diffusa l'abitudine di  "portare" i bambini.
E' il cosiddetto babywearing (chiamato anche "l'arte del portare") 
 Bandite le carrozzine, i bebè si avvolgono in una lunga fascia che, seguendo una tecnica precisa si lega attorno al corpo della mamma o del papà.
 Così il piccolo è sorretto internamente a diretto contatto con il genitore racchiuso in un abbraccio che lo culla e si dimostra ottimale fin dalle prime settimane.
 Quella del portare i bimbi nelle fasce è un'usanza che arriva da lontano dei paesi africani ma anche in Perù ad esempio, le popolazioni la adottano da sempre per gestire figli e lavoro e le fasce vengono tramandate di generazione in generazione, in quei paesi bambini si portano  sulla schiena solo in Occidente si tengono davanti,  in verità la posizione migliore è proprio quella posteriore perché facilita l'apertura delle gambe del piccolo.

Il contatto madre figlio innesca una relazione profonda, il bimbo  viene cullato in un moto continuo, e naturale che lo rilassa, il contatto è totale, il capo ben sostenuto e il peso ben distribuito, inoltre si ha il vantaggio di avere le mani sempre libere, in modo da poter lavorare in casa o fare la spesa, evitando il  il rischio di displasia dell'anca per questo le fasce vengono consigliate alle neo mamme, ma vediamo ora i vantaggi 


portare la fascia aiuta a :
  • consolidare il rapporto genitore figlio
  •  ridurre le crisi di pianto
  •  alleviare le coliche
  • calmare piccoli iperattivi 
  • favori il sonno
  •  infondere sicurezza del bambino
  •  comunicare con lui
  •  proteggerlo dalla posizione elevata di fumi   inquinanti delle auto
  •  muoversi liberamente
  •  allattare in posizione comoda
inoltre è economico sicuro divertente 
E' una soluzione  molto diversa dal marsupio che è  comodo ma che non segue le curve naturali del corpo  non sostiene del tutto il bimbo e non consente un contatto totale.

Fonte Io e il mio bambino






mercoledì 19 aprile 2017

Ok Baby Onda Slim Vaschetta Pieghevole

Oggi si tende ad ottimizzare gli spazi, per cui tendiamo ad acquistare tutto in formato pieghevole e facilmente trasportabili, anche per prodotti destinati ai bambini, l’importante che questi rispettano tutte le normative di sicurezza, specie per quei prodotti o accessori ad essi destinati.








La vaschetta che vediamo è appunto di quelle pieghevoli trasportabile, per il bagnetto dei bambini ,richiudibile è di appena circa 10 cm. di spessore e molto leggera.Essa è in anzitutto color tortora, ritengo un bel colore rilassante per il bambino, è pieghevole con sistema collassabile per un utilizzo da 0 a 12 mesi, il sistema collassabile è un oggetto comprimibile, che può essere schiacciato. E’ realizzata in polipropilene morbido per garantire il massimo del comfort e sicurezza ,ed è ergonomica. Dotata di robusti supporti richiudibili con punti di contatto antiscivolo che garantiscono un’ottima stabilità. Dotata di punto dove c’è un rialzo e questo permette al bambino di assumere la posizione di seduta per il mantenimento , per una corretta postura, è importante la giusta postura specie nelle delicate fasi della crescita.Per la conformazione e le sue dimensioni, può essere utilizzata nel piatto doccia, appoggiata nella vasca per adulti o su qualsiasi piano stabile, considerato che è dotata di un foro di scarico per un rapido svuotamento dell’acqua, sarebbe più opportuno tenere la vaschetta o nel piatto doccia o nella vasca da bagno, così da far defluire rapidamente l’acqua.Per il montaggio, forse specie per noi donne, spesso poco pratiche in queste cose, sarebbe quello di capovolgerla e stendere i supporti, per cui se si ha spazio forse è opportuno averla sempre aperta, ma questo è un metodo soggettivo.Sul sito è possibile poter scegliere tra una gamma di 5 colori differenti.Per la pulizia della vaschetta, è bene passare un panno in microfibra con un prodotto disinfettante ovviamente neutro, e di non usare spugnette e prodotti abrasivi, la plastica si rovinerebbe irrimediabilmente.

Un buon prodotto, buoni materiali di utilizzo, molto pratico, buon rapporto qualità prezzo.

Marsupio ergonomico

 Un altro oggetto utilissimo quando si ha a che fare con un neonato è il marsupio comodo per i brevi spostamenti se non si vuole usare la carrozzina che spesso è inngombrante




Un marsupio per il trasporto dei bimbi, dovrà essere confortevole sia
per il bambino che per l’adulto che dovrà trasportarlo.
 Io ho optato per questo acquistato su Amazon
Questo marsupio ha appunto queste caratteristiche.
Il modello o design è il classico a canguro, ha due tonalità marrone e cachi,
colori molto sobri, il tessuto di cui è costituito è di buona qualità,
come d'altronde tutti i prodotti destinati all’infanzia, è in cotone naturale e poliestere ,
facilmente lavabile, ha spallacci e cinghie regolabili, anche il cinturino è regolabile
e con elastico, per essere agevole il trasporto e per poterlo indossare e togliere in tutta facilità.
E’ possibile poterlo indossare in quattro differenti modalità, ma è preferibile avere
sempre il proprio bimbo sul davanti per averlo sott’occhio.
Le parti dove il bambino sta seduto è imbottita e traspirante, così come la parte
che andrà ad avvolgere la nuca e il dorso del bimbo, sul davanti c’è una comoda tasca
con la pattina, dove potremo riporre minuterie che potranno servire allo stesso bambino,
anche lungo uno degli spallacci ci sono nei piccoli taschini a vista.
Buon prodotto fatto bene, curato nei dettagli, buone le rifiniture, un bel prodotto
a misura di bambino, buono il rapporto qualità prezzo.
 

Baby Monitor Mororola

 Oggi parliamo di baby monitor un oggetto indispensabile per i neo genitori
 

L’ansia che assale tutti i genitori che siano essi giovani o meno giovani, è quella di non
sapere cosa succede ai piccoli, quindi la loro sicurezza diventa una questione di massima
importanza, specialmente vigilarli mentre dormono, infatti anche se non si ha una casa grande,
i piccoli mentre dormono ci consentono di ottimizzare il tempo in altre faccende, quindi con una telecamera di sorveglianza, pur essendo in un’altra stanza, i piccoli sono sempre sotto controllo.
A questo ci pensa appunto il baby monitor che vediamo, che ha una buona visione diurna
ma anche quella notturna.

Innanzi tutto il baby monitor, è della Motorola, azienda sin da sempre all’avanguardia per
questa tipologia di dispositivi nel campo della telefonia, quindi ci da una certa affidabilità,
il modello è MPB481, questo modello ha le funzioni basi, ma comunque consente di avere
il bambino sotto controllo, seppur in monodirezionale ha buone funzioni audio/video.
Per quanto concerne il design, è molto sobrio con forme morbide arrotondate, è composto dalla telecamera di video sorveglianza con un piedistallo, con una risoluzione WGA a bassa risoluzione,
questa va posta nella stanza dove soggiorna il bambino, e il dispositivo di controllo,
come una sorta di telefono, con schermo da 2”
Vediamo il suo funzionamento che risulta molto semplice ed intuitivo, innanzi tutto
dovremo collegare la batteria nel baby monitor (batteria è compresa ed è ricaricabile),
questa a piena ricarica consente una buona autonomia, mentre la telecamera dovrà essere sempre collegata alla corrente, quindi visto che la stessa è monodirezionale dovrà essere posta
in direzione del bimbo.
Questi due dopo averli collegati alla rete elettrica e accesi comunicheranno simultaneamente
in pochi istanti, solo il dispositivo di controllo necessità di settaggi, ma subito dopo
avremo le due unità funzionanti, come anzi detto avremo le immagini non in HD
e in uno schermo di appena 2”, quindi una visuale non eccellente, al contrario invece
dell’audio abbastanza buono, con la possibilità di regolare il volume, ed inoltre sullo schermo,
verranno visualizzati degli indicatori dell’intensità dei suoni o rumori, sull’unità di controllo
è possibile la gestione dello zoom per una visione notturna a infrarossi per un controllo
della stanza anche di notte e/o con luce molto bassa.
Buono il range di distanza che arriva a 300 metri in aree scoperte, mentre in aree chiuse
fino a 50 metri che è abbastanza per stare tranquilli mentre il bimbo o dorme oppure è
nel suo box a giocare.
La confezione è comprensiva di telecamera, baby monitor, alimentatore per telecamera
e alimentatore per baby monitor, oltre che della batteria ricaricabile e il manuale dell’utente.
Il dispositivo non va usato da bambini, ed è solo per uso domestico.
Questo kit non è il top dei baby monitor, ma tecnicamente è ben funzionante,
specialmente per quanto concerne l’audio, e consente i genitori di stare più che tranquilli.
Buon prodotto basilare, ma ben funzionante, buoni i materiali utilizzati,





domenica 9 aprile 2017

SheIn Whishlist di Aprile

 Per questo mese di Aprile ho preparato la mia Whislist sul sito  Shein   
la voglio condividere con voi

Camicetta nera con lacci

 Camicetta sportiva con lacci sul davanti e maniche che si accorciano mediante un bottone

Camicetta Maniche Arrotolate Di Pizzo - Nera

Copricostume bianco

 Copricostume bianco con inserti ad uncinetto per essere fashion anche in spiaggia

Crochet Inserire Apri Indietro Tassel dettaglio Cover Up

Abito lungo 

 Abito lungo perfetto con incrocio sul davanti  per le serate estive.

dress170313713_2


Maglietta tricolore


Maglietta giovanile e sbarazzina in tre colori fucsia, nero e bianco








Vi piacciono queste proposte???
le trovate qui

giovedì 6 aprile 2017

VERDEPIU' ecodetersivi





Oggi sono lieta di ospitare nel mio blog un'azienda  italiana impegnata a italiana impegnata a fornire soluzioni per la pulizia ed il trattamento delle superfici, dei tessuti e degli ambienti
Grazie alla costante ricerca di soluzioni innovative in campo professionale e domestico, li ambienti.
Ha sviluppato una nuova generazione di prodotti sicuri, efficaci ed ecologici, permettendo agli utilizzatori finali di poter contare su formulati affidabili, unici al mondo, altamente specializzati e di qualità controllata, in linea con le più aggiornate normative europee in materia di salute ed ecosostenibilità.




ECODETERSIVO VERDEPiù

PER LAVATRICE E BUCATO A MANO

IDEALE PER TUTTI I TIPI DI TESSUTI: bianchi, neri, colorati e delicati 
Efficacia e risparmio energetico: Funziona già a 30 gradi!

DISTRIBUITO SFUSO ALLA SPINA

La possibilità di utilizzare i propri flaconi permette di ridurre l'inquinamento ambientale

Ecodetersivi non testati su animali e Nichel Safe

Gli ECO-DETERSIVI VERDEPiù sono:

  • PH NEUTRO
  • Contengono estratti vegetali e derivati vegetali
  • Sono rapidamente biodegradabili
  • Nichel SAFE
  • Ecosostenibili
  • Sono prodotti non testati sugli animali

ZERO CO2 PRODOTTA
RIUSA IL TUO FLACONE = MENO RIFIUTI






L'azienda mi ha gentilmente inviato alcuni prodotti  che vi presento.


Eccoli nello specifico

Eco-detersivo.Lavatrice e bucato a mano.



 Lava capi bianchi, neri e colorati donando una fresca sensazione di pulito ai tessuti che dura nel tempo. La formula con ammorbidente, sgrassatore e smacchiatore rispetta il rinnovo alle fibre e i colori. Elimina gli odori tipici della sudorazione da capi tecnici, tute, magliette, camicie eccetera. Dopo il lavaggio, il ferro da stiro scorre più rapido e maneggevole sui tessuti asciutti. Non lascia residui di schiuma.


Smacchiatore crema. Additivo lavatrice.







 Prodotto innovativo realizzato con estratti e derivati vegetali, amalgamati con tecnologia salina concentrata ad elevata purezza. Pratico ed economico due punti elimina sporco e macchie senza pretrattare. Indicato per capi bianchi, neri e colorati. Ammorbidisce con naturalezza e rispetta le fibre dei tessuti, mantenendo efficacemente è pulita anche la lavatrice. Elimina l’odore e gli aloni di sudore dai tessuti.

 Pulitore sanitario.


 Efficace, unico ed insostituibile. Elimina residui di colla, cere, macchie di vernice, pennarello, inchiostri e sporchi resistenti ( grasso, olio, punto, ecc.). Rimuove tracce e odori sgradevoli. Pulisce lucida acciaio inox, alluminio, bagni, barelle, box doccia, cappe, cassonetti, carrozzelle, cucce, cucine, culle, fasciatoi, frigoriferi, filtri, fughe, gioielli, giochi vari, lavandini, lettini, materassi, moquette, passeggini, pelle, piastrelle, protesi, rubinetti, seggioloni, tessuti, basse che idromassaggio ecc.

Eco pulitore multiuso. Vetri, specchi, cristalli, ecc.

 Realizzato con estratti e derivati vegetali appositamente selezionati per pulire e lucidare tutte le superfici. La sua formulazione armonizzata non lascia aloni anche sulle superfici esposte al sole. Rallenta il depositarsi della polvere sulle superfici due punti questo consente di mantenere mobili, vetri, specchi, cristalli, scrivanie, occhiali e acciaio inox più lucidi e puliti nel tempo. Non contiene alcool e ammoniaca.

 Prima e dopo. Disodorizzante sanitario.




Prodotto disodorizzante sanitario appositamente studiato per eliminare gli odori dal wc, oggetti e luoghi ( es. bagni, cucine, ecc.) in cui potrebbero persistere odori sgradevoli. La composizione del “prima e dopo” consente di desodorizzare e di prevenire la formazione di calcare delle macchie gialle antigeniche anti estetiche punto elimina gli odori anche da tessuti, scarpe, scarpiere, cassonetti, cucce, ecc.

 Lavapiatti. Stoviglie a mano.



 Sgrassa a fondo piatti, bicchieri, pentole, posate, contenitori e stoviglie, garantendo un elevato standard igienico. Rimuove tutti i tipi di sporco dalle stoviglie lasciando le superfici brillanti. Assicura un’ottima rimozione dello sporco e favorisce. Risciacqua rapido punto virgola con notevole risparmio di acqua. Sono Sufficienti poche gocce di prodotto versate su una spugna per sgrassare e lucidare le stoviglie.


Crema tutto cucina. Multifunzione.

 


Elimina sporco e macchie da tutte le superfici, rimuovere incrostazioni ostinate di grasso, oli, macchie di vernice, inchiostri, residui di colla ecc. Smacchia e pulisce i forni, fornelli, cappe, teglie, pentole, padelle, cuocipasta, bistecchiere, piastre di cottura, friggitrici, griglie, taglieri, piani di lavoro ( in acciaio inox, alluminio, teflon, legno ecc.), lavandini in acciaio inox o ceramica, rubinetterie, pavimenti, utensili, pelle, superfici dure, muri lavabili ecc. Elimina gli odori (aglio, cipolla, pesce ecc.).

Detersivo gel. Per macchie lavastoviglie.

Detersivo multifunzione “tutto in uno” con effetto brillantante, realizzato con estratti e derivati vegetali armonizzati in esclusiva composizione in gel punto rimuove lo sporco ed elimina gli odori ( cipolla, aglio, pesce, grasso, carne, fritto ecc.) da tutte le superfici. La sua azione brillantante protegge e lucida le stoviglie. Svolge un'azione anticalcare, rigenera e desodorizza la lavastoviglie. Si p
ossono effettuare il 50 lavaggi.

Ed infine un prodotto per la cura della persona

Crema esfoliante scrub
Si tratta di una crema scrub esfoliante che elimina le cellule morte e si usa sotto la doccia






Ho trovato questi prodotti molto validi e profumati con profumazioni naturali, ideali per rispettare se stessi e l'ambiente adatti anche per chi ha in casa bimbi piccoli e neonati.

Per ulteriori informazioni su questi prodotti meravigliosi prodotti vi lascio il link del sito

e la pagina di Facebook